Curriculum vitae et studiorum

Classe 1990, è pianista, compositore e direttore.

Laureato in Pianoforte ed in Composizione con Lode, ha studiato presso l’Istituto Superiore di Studi Musicali “Briccialdi” di Terni ed il Conservatorio “S. Cecilia” di Roma, ottenendo anche poi il Diploma di II Livello cum laude (Biennio Sperimentale) con una tesi su “Musica Ricercata” di György Ligeti.

Presso l’Accademia Musicale Chigiana di Siena si è perfezionato, vincendo una borsa di studio con merito, con la pianista Lilya Zilberstein.

Ha studiato anche Clavicembalo, Organo, Canto Gregoriano e Direzione. Attualmente si sta per specializzare in “Composizione per la musica applicata alle immagini” (Biennio Ordinamentale) presso il Conservatorio di S. Cecilia.

Ha inciso “Contemporary Piano Works” per la Diapason, disponibile su iTunes e Spotify.Musicista poliedrico, ha all’attivo un’intensa carriera concertistica compresa la direzione d’orchestra, vincendo inoltre numerosi concorsi musicali internazionali in veste di pianista, come il Premio Novecento 2015 del Concorso Nono di Venaria Reale a Torino, il Primo Premio al Concorso Internazionale di Stresa e il First Prize al “Gran Prize Virtuoso” di Vienna 2019, suonando al Wien Musikverein.

Laureato in Filosofia con Lode presso l’Università Roma Tre e poi specializzato in Scienze Filosofiche (Magistrale) approfondendo la Storia della Filosofia Medievale, è docente ed autore di pubblicazioni musicologiche: collabora con il sito lvbeethoven.it come esecutore e come ricercatore; sta riscoprendo la figura del musicista reatino Valerio Valeri (1790-1858).

Attivo sul versante della musica contemporanea colta, si muove anche nella musica da film; sue composizioni sono state premiate, incise ed eseguite presso importanti enti ed è stato autore di alcune brevi colonne sonore. In autunno 2020 eseguito in prima assoluta le “Variazioni” in la maggiore Unv. 14 di Beethoven ricostruite da Graziano Denini; a Marzo 2021 suonerà al Carnegie Hall di New York per il “Golden Music Awards”.

IMG_7978
Presso la Glasernër Saal del Musikverein di Vienna, 2019